TECNICA DEL DISTACCO MENTALE

Ammettiamolo, la vita sul pianeta terra non è proprio una passeggiata.

La nostra anima pura è messa alla prova ogni giorno da mille fattori esterni che ci fanno arrabbiare, stancare e che ci fanno sentire come se fossimo arrivati ad un punto di arresto.

Molti pensano che intraprendere un percorso spirituale sia come mettere una firma ad un contratto che ci assicura la totale mancanza di sofferenza. Questo causa spesso pregiudizi da parte di chi invece ha deciso di vivere la vita solo sul piano terreno. A causa di questo molti di noi sono stati derisi e in passato torturati.



Se stai leggendo questo articolo vuol dire che qualcosa ti ha portato qui. Forse hai appena iniziato il tuo percorso per scelta o forse chissà, fai parte di quella grande fetta di scettici che si sofferma a leggere per contraddire. Qualunque sia il motivo, sappi che non sei tu che hai deciso di leggere ma, semplicemente la tua anima ti sta richiamando al confronto con te stesso.

Essere spiritualisti non significa essere immuni dal dolore e dalle sofferenze in quanto queste sono parte integrante di questo pianeta. Essere spiritualisti significa accettare i problemi come parte integrante del pianeta ma affrontarli in modo differente.

Ogni essere umano si affligge, si deprime, perde speranza. Tutto questo indipendentemente dalla gravità della situazione in cui si trova. Ci sono bambini malati che vivono ogni giorno con il sorriso sulle labbra e che si godono ogni attimo della loro esistenza, e ci sono invece milionari che lottano ogni giorno alla ricerca di sé stessi e che non sanno vivere ogni attimo con il giusto apprezzamento.

Questo sta a significare che non esiste la perfezione assoluta, ma esiste la perfezione in base a come la valuta ognuno di noi.


Ti dico questo per farti capire che da qualunque posizione parti, sbagli se dici che non hai le carte in regola per una giusta partenza.

Il vero punto di partenza non sta nella posizione in cui ti trovi ma sta in quanta determinazione hai di voler cambiare la tua vita.

Non è vero che le persone potenti a livello a materiale hanno più probabilità di essere felici, perché la loro felicità non dipende dalla loro ricchezza materiale ma dipende dal modo in cui guardano il mondo.

Ora starai sicuramente pensando però che se fossi più ricco materialmente saresti più felice. Ci tengo a precisarti una cosa: in un certo senso hai ragione.

Tutti parlano della spiritualità come se fosse uno stato della coscienza in cui per essere felice bisogna abbandonare l’idea di essere ricco materialmente. A queste persone dico solo una cosa: se fosse stato davvero così ora non sarei incarnata in questo pianeta ma starei in una dimensione dell’universo in cui per sopravvivere non avrei bisogno di beni materiali.

Con ricchezza materiale si intende non solo il denaro, ma anche ricchezza materiale in generale: una casa, una macchina, abiti, cibo, e sopratutto avere tutte quelle cose che guardiamo con ammirazione.

Ora facciamo un semplice ragionamento: se sei entrato in questo blog qui vuol dire che credi in Dio o se non credi in Dio come definizione, credi sicuramente nel potere della mente e dell’universo.

Sai benissimo che l’universo è vivo. Sai benissimo che la mente è pensante e quindi è viva. Quindi dal momento che sono vivi significa che entrambi hanno vita propria e che sono elementi pensanti e che ragionano.

Davvero credi che energie così potenti siano così stupide da darti il consenso di approdare in questo pianeta a farti in quattro per ottenere ogni cosa senza denaro? Qui in questo pianeta il denaro serve! Qui in questo pianeta se vuoi viaggiare e visitare il mondo, i soldi servono. Qui in questo pianeta il pane si paga.

Ora ti rifaccio la domanda:  pensi davvero che il Divino sia così stupido da farti approdare in questo pianeta senza una valigia piena di denaro? O di farti approdare qui lasciandoti vivere una vita in solitudine quando tu invece desideri amore? O addirittura farti vivere una vita senza amici quando lui stesso afferma che siamo uno?

Dio sa che per vivere qui, ogni cosa che ci fa stare bene è necessario alla riuscita del suo piano divino.Il suo piano divino consiste nella pace. La pace crea amore e annulla i conflitti.

Ora ti dirai…ok, Dio vuole darmi pace e amore ma mi ha concesso di intraprendere un viaggio verso un pianeta in cui esiste l’esatto contrario di ciò che ha promesso. Non posso darti torto…Dio però ti ha dato la possibilità di renderti invincibile. Quale modo migliore di farlo aveva se non metterti in mezzo ai lupi? Pensi davvero che saresti diventato più forte in mezzo a pecore? Lui ha fatto la cosa più logica che potesse fare. Concederti di approdare qui. Concederti perché la scelta è stata tua.

Ora penserai che il mio ragionamento potrebbe essere giusto ma ti starai sicuramente chiedendo quale soluzione potrebbe esistere per porre fine a tutto questo. La soluzione sta nel distacco.

Se continui a farti deprimere dalle circostanze, essendo ogni cosa e tu stesso fatto di energia, è inevitabile che queste energie si scontrino e vengano assorbite dal tuo essere. Se smetti di dare importanza agli eventi negativi o alla tua povertà automaticamente le energie basse vengono annientate e muoiono. Gli eventi negativi continueranno ad esistere perché ci sono miliardi di menti pensanti ma intorno a te si creerà un cerchio dalla quale non possono entrare.

Per guardare le cose con distacco non devi fare altro che fingere che non ti stiano capitando. Guarda queste situazioni come se non stessero capitando a te. Non ti sei mai accorto che quando le cose succedono agli altri il fatto di non esserne coinvolto ti fa vedere soluzioni che loro invece non  riescono a vedere? Questo succede perché non essendo coinvolto riesci a ragionare nel modo corretto senza che le tue ansie e paure riescano ad interferire.

Impara quindi a guardare gli eventi in terza persona. Chiudi gli occhi e osserva la situazione senza coinvolgimento. La tecnica del distacco consiste proprio in questo.

Parti quindi da una posizione di potere. Immagina di essere ricco e potente e che puoi avere tutto ciò che desideri. Immagina di essere completamente amato e che non hai bisogno di elemosinare amore. Immagina di essere il più grande guaritore e che puoi porre fine alle sofferenze fisiche. Immagina di essere il grande leader e che sei l’unico che può decidere cosa ottenere dalla vita. Ogni cosa che vedi è risolvibile perché sei tu che comandi.

Ora che ti sei staccato dalla tua situazione attuale, hai creato le energie giuste per porre fine a tutto ciò che ti crea sofferenza e impotenza. Le energie basse non sanno che la tua era immaginazione, ma hanno pensato che tutto questo fosse reale. Iniziano quindi la ritirata.

Per ottenere risultati positivi dedica almeno 15 minuti al giorno a te stesso e alla tua immaginazione. Immaginare sarà visualizzare e visualizzare porterà la manifestazione di ciò che hai chiesto.

Grazie al tuo distacco ogni energia negativa lascerà posto elle energie positive e presto vedrai i frutti dei tuoi pensieri.


Leggi anche:

Il potere del pensiero
  
15 videos
IL POTERE DEL PENSIERO JOE VITALE
25,185 views
294    17
Published at 2014, October 22
GRANDE UOMO SCRITTORE E MANAGER E' RIUSCITO CON IL SEGRETO A CAMBIARE LA SUA VITA
Show More



Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2018 Alessia Mereu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.